Facebook Image

Istruzioni per l'uso

mares

 

L'erogatore è uno strumento di fondamentale importanza per la subacquea, è proprio a lui che affidiamo il nostro respiro.

Vogliamo prendere in esame oggi il primo stadio MR 22 ed erogatore Abyss.

E’ l'erogatore MARES al top delle prestazioni, il prodotto tecnico nel quale si ritrovano concentrate

le più moderne innovazioni in tema di respirazione subacquea. Progettato per soddisfare le specifiche U.S. Navy, ha dimostrato di saperle superare con ampio margine.

Il primo stadio a membrana MR 22 è dotato del sistema DFC (Dinamic Flow Control). Le componenti sottoposte ad alta pressione sono state tutte progettate per un intervallo di manutenzione di "2 anni o 200 immersioni", il doppio degli standard di sicurezza. Compatto ed elegante il primo stadio è realizzato in ottone cromato; è dotato di 4 uscite di bassa pressione e di 2 uscite di alta pressione inclinate di 45° per permettere una disposizione più razionale delle fruste.

Il secondo stadio Abyss è realizzato in ottone placcato al nickel e al cromo. Questo materiale offre una serie di benefici: robustezza assoluta, comparti più sottili e protezione anti gelo migliorata dall'effetto "radiatore" del metallo. Il design del secondo stadio ottimizza l'ingresso e l'uscita dell'acqua rendendo più fluida la respirazione. Ma non solo... offre il sistema brevettato V.A.D. (Vortex Assisted Design), che assicura una respirazione dolce a tutte le profondità. Il principio su cui si basa è molto semplice: l'aria che proviene dalla frusta, passa attraverso la valvola del secondo stadio, e viene indirizzata direttamente verso il boccaglio attraverso un tubo di by-pass. All'interno del boccaglio l'aria subisce un effetto vortice che crea una depressione che facilita l'accesso di ulteriore aria rendendo così la respirazione priva di sforzo.

Qualche consiglio sulla cura: quando montate i vostri erogatori cercate sempre di proteggerli da eventuali urti o comunque assicuratevi che non vengano a contatto con il suolo. Dopo l’immersione

abbiate cura di riporli ben piegati nelle apposite custodie e dove fosse possibile, mettendo sempre il

tappo a protezione del primo stadio. Sciacquateli, questa operazione se non possibile sul luogo dovrà essere comunque effettuata arrivati a casa e poi appendeteli, eviterete condense ed incrostazioni.

Queste poche cure valgono per tutti gli erogatori indistintamente dalla marca. Un po' di attenzione

in più per un'immersione in totale tranquillità e divertimento.

Testo di Marco Somaschini

 

 

Calendario Eventi

August 2017
M T W T F S S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Classifica Immersioni

immersioni

News